Lavorare in Australia

10 cose che devi sapere a proposito del visto sponsorship (sottoclasse 457)

visto australia

Il visto Sponsorship, sottoclasse 457, è un visto temporaneo che ti permette di lavorare per 4 anni in Australia, oltre a essere un modo per ottenere la residenza permanente, è uno dei visti per il lavoro più famosi e dal 2014 ne sono stati emessi 13.980, circa il 31% in più dell’anno precedente.

Questo visto è stato principalmente concesso a cittadini provenienti principalmente da 5 paesi: India, Regno Unito, Cina, Stati Uniti, Filippine e Irlanda.

Il concetto principale che sta dietro il visto 457 è chiaro e semplice, tuttavia ci sono delle complicazioni in cui sia il datore di lavoro che il lavorante potrebbero incorrere. Ecco ciò che devi sapere:

Puoi fare domanda per la residenza permanente dopo aver lavorato in Australia per soli 2 anni con il visto sponsorship; infatti, molti dei titolari di questo visto spesso ricadono sotto il cosiddetto “Temporary Residency Transition Stream”, grazie al quale possono fare domanda per un Employer Nomination Scheme.

Questo avviene solo dopo aver, appunto, lavorato per 2 anni in Australia da uno stesso datore di lavoro che offre al candidato di continuare a lavorare in maniera permanente nel settore in questione.

lavoro in australia

Il salario minimo annuale è di 53.900 dollari australiani, circa 35.000€. Tuttavia, se esiste un australiano che ha la tua stessa mansione o che lavora nello stesso business, il tuo datore di lavoro dovrà fornire sia a te che al locale uno stipendio contenente il medesimo importo: è un requisito chiamato Market Salary.

Se invece non c’è nessun australiano che ha le tue stesse credenziali o una posizione equivalente alla tua, il tuo datore di lavoro dovrà testare il tuo valore e il fatto che tu possa essere pagato alla stregua di un altro australiano che potrebbe ricoprire la tua stessa mansione, in quel settore e luogo particolare.

Leggi anche:
Top 10 dei lavori meglio retribuiti in Australia

L’Immigrazione Australiana considera alcune delle domande e occupazioni per il visto 457 come rischiose: solitamente si tratta di mansioni svolte in caffè, bar e ristoranti o in start-up, che operano per meno di 12 mesi, alle quali viene richiesto di fornire informazioni aggiuntive al fine di provare che la persona da assumere sia onesta. Alcuni garantiscono per soli 12 mesi, anziché 4 anni.

Il tuo datore di lavoro deve provare che sei idoneo per il lavoro che svolgi e che non c’è nessun altro australiano che avrebbe potuto prendere il tuo posto, questo perché il visto 457 è stato ideato proprio per dare un lavoro temporaneo a uno straniero perché nessun locale può farlo.

Ecco perché spesso accade che il tuo datore lavoro debba mostrare delle prove per la mansione che svolgi, soprattutto se sei nel campo infermieristico, ingegneristico o commerciale.

A chi fa domanda per il visto 457, anzi, ad alcuni di loro viene chiesto di presentare delle valutazioni delle competenze dichiarate, il che oltre a essere una perdita di tempo e costoso, non è un parametro necessario per richiedere il visto. I due gruppi principali che lo richiedono sono: Tradesmen che assume solo chi ha un passaporto di un paese particolare e Program and Project Administrators and Specialists Managers NEC.

Ricorda che anche se non hai bisogno di mostrare la valutazione delle tue competenze, dovrai comunque rientrare nel livello base, come dice anche il codice ANZSCO dell’occupazione.

1 commento

Cosa ne pensi?