Curiosità

Proverbi, usi e costumi australiani

usi e costumi australiani

I’m just going to grab a sanga and a flat white for smoko…
A meno che tu non sia nato in Australia o ci abbia vissuto per un po’ di tempo, non capirai nulla di questa frase.

Una delle cose fondamentali da imparare quando vai in Australia è il loro slang la cui regola generale è: se una parola può essere abbreviata allora deve essere abbreviata, quindi tutte quelle vocali extra e le fastidiose consonanti possono benissimo essere eliminate!

In questo modo afternoon (pomeriggio) diventa arvo, ambulances (ambulanze) ambos, Christmas Chrissy…e così via.

Se qualcuno ti insegna la tecnica del “crack a tinnie mate” vuol dire che potrai aprire velocemente una lattina di birra e se il tuo capo ti chiede di portargli un “flat white”, recati al bar più vicino, mentre se qualcuno ti dice che sei un “fair dinkum” non preoccuparti perché non è un insulto, anzi vuol dire che sei una brava e affidabile persona.

Ecco qualche traduzione australiana per aiutarti

No worries mate, she’ll be right – non preoccuparti amico, andrà tutto bene.
Catchya mate – arrivederci/ciao/ci vediamo dopo
He’s in the dunny – è in bagno
Chuck a sickie mate – fingi di essere malato e goditi il tuo giorno di relax
I’m flat out like a lizard drinking – sono molto occupato
Good on ya – ottimo lavoro
How ya doing? – come stai? Come va?
She’s mad as a cut snake – è abbastanza nervosa
I’ll av a snag sanga – mi farò un panino con la salsiccia
I’ll av a burger with the lot – per favore, riempi il mio panino con tutti i condimenti possibili
It’s cactus mate – è rotto, dobbiamo procurarcene un altro
He’s a stubby short of a six pack – è intellettualmente inadeguato
Just rack-off – puoi andartene per favore?
Icy pole – un chupa chups ghiacciato e fruttato (attenzione, non un polacco freddo)
Avagoodweegend – buon fine settimana
Far out! – è piuttosto difficile da credere

Leggi anche:
InfoGrafica: Sydney vs. Melbourne

Ci sono anche usi e costumi australiani con cui dovresti familiarizzare, se hai intenzione di trasferirti in questo continente.
Al lavoro, sentirai i tuoi colleghi parlare di “smoko”, “morning tea” e “afternoon tea”: sono i classici 10 minuti di pausa in cui prendi una tazza (cuppa) di caffè o di tè e chiacchieri con i tuoi colleghi della partita (footy).

Sappi che in Australia sul posto di lavoro è d’obbligo prendersi un caffè o un tè con una fetta di torta, quindi preparati a mettere su qualche chilo!

usi e costumi australiani

Nel giorno di Natale, molte famiglie australiane si recano sulla spiaggia per fare un barbecue, anche se è facile trovare nei supermercati dei tacchini già arrostiti che solitamente però vengono acquistati dai nostalgici provenienti dal nord Europa, i quali, irremovibili sulle loro decisioni, sono convinti che il Natale non è Natale a meno che non si mangi un tacchino troppo cotto.

A ogni modo, dopo un anno questi nostalgici si convinceranno a passare le feste come tutti gli altri australiani, arrostendo della carne in spiaggia.

Un’altra cosa che vedrai molto spesso sono i pasticci: gli australiani amano i pasticci di carne cosparsi di ketchup, tanto da essere diventati una prelibatezza nazionale!

Essi solitamente vengono affogati in un liquido aromatizzato al latte e poi venduti nei bar e nei caffè per un pranzo veloce, ma ricorda che se preferisci una nutrizione bilanciata e controllata, devi stare alla larga da questi “lunch bar”!

A parte gli scherzi, gli australiani rispettano la libertà di parola, di associazione e di religione in nome dell’uguaglianza più totale, questi valori sono parte integrante della vita in Australia e rappresentano il reale senso di quello che noi chiamiamo “fair play”.

Leggi anche:
La scorciatoia per avere il visto australiano

Gli australiani sono persone abbastanza informali, quindi è generalmente normale chiamarsi per nome e anche se c’è anche una certa libertà nel vestirsi, per alcuni lavori è necessario un abbigliamento consono e presentabile, a ogni modo però non è così comune vedere uomini in cravatta.

Non ci sono regole nel vestirsi, quindi in pubblico potrai indossare ciò che vuoi, ma se decidi di andare in un bar o in un ristorante di sera, cerca di evitare infradito, shorts o abiti che ti facciano superare i limiti.

Ricorda inoltre che nei bar e nei night club viene richiesta la carta d’identità anche se chiaramente dimostri più di 18 anni, quindi portala sempre con te e assicurati che contenga una foto chiara.

Spero che questa guida ti sia stata di aiuto, a proposito, qual’è la traduzione australiana che ti è piaciuta di più?

Faccela sapere nei commenti!

Cosa ne pensi?