Trasferirsi in Australia

Non ho abbastanza soldi da parte per partire: Take Action!

Australia Take Action

Sono mesi ormai che il nostro progetto “Cangurizzato” è disponibile sul web per migliaia di utenti che ci seguono con costanza, e con molti di questi, soprattutto ultimamente, c’è stata molta interazione.

Molte sono le domande che ci sono state poste, tantissime le perplessità, e giustamente tante volte c’è una paura che accomuna tanti dei nostri utenti che ci scrivono dall’Italia ( e non solo ) : Cosa faccio se parto per l’Australia e “fallisco”?

Tantissime sono le persone che hanno questo timore, intendendo per fallimento, il non trovare lavoro o casa entro un certo tempo, o addirittura dover tornare con la coda tra le gambe, causa l’aver terminato tutti i risparmi.

Ma andiamo più nello specifico, parlando di quali sono i motivi più comuni che bloccano tanti a partire, in questo articolo voglio toccare uno tra questi

Non ho abbastanza risparmi per partire

Partire per l’Australia, a prescindere da quale sia il tuo obiettivo, richiede una spesa iniziale non indifferente, si suggerisce circa 5000 Euro ( e prendi questa cifra con le pinze, dato che dipende tanto da te, e dal tuo modo di spendere).

5000 euro sono tanti dici?

Non credo, immagina la spesa del volo, dell’Hotel/Ostello per i primi tempi, dell’affitto ( e del deposito da lasciare per l’affitto, che sono almeno 2 settimane di affitto anticipato ), la scheda sim, i trasporti, la spesa etc.

Ma torniamo in topic, molti non partono perché non hanno abbastanza soldi da parte, e quindi non partono…

Ma io dico, davvero? E’ questo che ti blocca?

Questo è un problema risolvibile, semplicemente accumulali ☺

Leggi anche:
Cosa si fa a Natale in Australia?

Si lo so, lo so, non ci vuole un genio per arrivarci, ma molti mancano uno step FONDAMENTALE: non agiscono.

Continua a leggere, perché in questo post voglio dirti anche come molti risolvono questo problema, ma nel frattempo voglio che tu impara a prendere azione, TAKE ACTION!

Moltissimi si lasciano demotivare da questo problema e non fanno poi nulla per risolverlo, prendi questo come un grande consiglio in generale.

Agisci come se quel che fai, facesse la differenza. La fa!
William James

Le cose non cambiano, a meno che tu non decida di cambiarle, troverai chi ti aiuta ( non sempre ) ma sta a te fare il primo passo.

Ed io di gente che ha deciso di fare il primo passo ne ho conosciuta, e metto anche me in questa lista.

C’è chi ha deciso di rischiare, lasciando il “posto fisso”, vendendo la macchina e qualche oggetto su Ebay, investendo tutti i risparmi e i guadagni delle vendite, insieme all’ultimo stipendio, per partire.

Si amici, il posto fisso…

Ho già scritto e parlato tanto di questo in altri post, ma fatti una domanda: preferiresti un posto fisso che non ti renda felice, o un’avventura nuova che potrebbe nascondere dietro di se un tesoro di emozioni, e forse alcune di queste riflettono felicità?

A te la decisione, è un rischio sicuramente, ma sta a te mettere le situazioni sul piatto della bilancia.

Non ho il posto fisso e non so come mettere da parte dei soldi

Qui il discorso del “Take action” vale ancora di più, se non hai lavoro cercalo…

Ci sono tantissime alternative, ad esempio tantissime persone e anche tantissimi amici miei che sono ancora qui in Australia, che non avevano tantissimi soldi da parte, hanno deciso di partire a lavorare durante la stagione estiva in qualche località altamente turistica in Italia: Riviera Romagnola, Costa Ligure, Sardegna etc.

Leggi anche:
Cose essenziali da fare subito appena arrivi in Australia

Ah dimenticavo, c’è anche chi parte e fa la stagione invernale in località turistiche invernali…

In entrambi i casi, c’è solitamente alta richiesta di personale ( mi raccomando ad inviare la tua candidatura molto prima di arrivare in “alta stagione” ) e potrebbe essere un’ottima occasione per mettere qualche risparmio da parte.

C’è anche invece chi decide di fare un’esperienza all’estero che richiede un investimento iniziale minore rispetto a quello che richiede l’Australia.

Io per esempio ho deciso di andare a Londra.

Si, la strada è stata un pò più lunga, ma ho colto 2 piccioni con una fava: ho messo dei soldi da parte lavorando li e ho imparato l’inglese.

Come ti dicevo, le alternative ci sono, io ne ho citate solo alcune, ma ricorda che la persona che dovrà fare il primo passo sei tu.

Se vuoi partire per l’Australia per lavorare, ho creato un videocorso che ti da suggerimenti per COME TROVARE LAVORO PER L’AUSTRALIA PRIMA DI PARTIRE ( mi raccomando, anche in questo caso, suggerisco che tu abbia dei soldi da parte, e che legga bene quello che ho da dirti in quest’articolo ) .

Cosa ne pensi?