Lavorare in Australia

Lavoro e visto Working Holiday in Australia

Visto Working Holiday

Il visto permette ai ragazzi dai 18 ai 30 anni provenienti da paesi beneficiari di rimanere in Australia per lavoro (o no) per un anno o per 24 mesi (opzione questa valida solo rispettando determinate regole e per coloro che lavorano un minimo di tre mesi in industrie agricole o di costruzione).

Penso quindi che sia molto utile ai giovani per lavorare, svagarsi e per capire se l’Australia è veramente il paese in cui vogliono vivere la loro vita per sempre e se la risposta è sì, essendo giovani, avranno tutto il tempo che vogliono per fare in modo che il loro sogno diventi realtà.

Mi chiedo anche, però, quanto possa essere semplice o difficile per un ragazzo trovare un lavoro e quanto possano essere dispendiosi 12 mesi.

Facendo delle ricerche qua e là sono arrivato ad alcune conclusioni. Innanzitutto…

Paesi beneficiari

Il visto WH e altri visti simili sono disponibili solo per coloro che provengono da paesi beneficiari, pertanto controlla il sito del governo australiano per rimanere sempre aggiornato. I paesi in questione per il visto WH sono: Belgio, Canada, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Hong Kong come Regione Amministrativa Speciale della Repubblica Cinese, Irlanda, Italia, Giappone, Repubblica della Corea, Malta, Olanda, Norvegia, Svezia, Taiwan e Regno Unito. Mentre quelli per il visto Work and Holiday sono: Argentina, Bangladesh, Cile, Indonesia, Iran, Malesia, Tailandia, Turchia e USA.

Quanto costa?

Innanzitutto dovrai prenotare dei biglietti di ritorno, il cui costo dipende dal tuo paese di provenienza e dal periodo in cui vuoi viaggiare. Dopodiché, una delle condizioni che ti garantisce il visto WH è quella di avere almeno 5.000 dollari australiani disponibili di cui puoi servirti in caso di necessità e che puoi mettere in una carta di credito, anche se personalmente ti consiglio di risparmiarli per il tuo viaggio.

Leggi anche:
Top 10 dei lavori meglio retribuiti in Australia

Ora, quanto ti costerà vivere in Australia?

In uno dei siti che ho trovato (su cui parlerò più in là), secondo il Tourism Research Australia in media si spendono 71€ a notte, per cui se intendi rimanere un anno, avrai bisogno di qualcosa come 25.000€.

Ricorda però che ogni spesa varia da persona a persona, io mi sto basando solo sulle medie delle statistiche, perciò se hai intenzione di venire in Australia e passare ogni sera fra bar e night club, avrai certamente bisogno di molti più soldi.

Cerchiamo lavoro per i backpacker…

In un sito chiamato Nomadsworld erano disponibili più di 1148 lavori in tutta l’Australia per chi fosse appena arrivato e non sapesse che pesci prendere:

  • Carpentiere
  • Impiego nelle imprese di pulizia
  • Baby sitter
  • Addetti alla distribuzione
  • Muratori
  • Agente di commercio
  • Receptionist di hotel
  • Assistenti per cibo da asporto
  • Barista

E molti altri ancora.

In un altro sito chiamato backpackerjobboard ce n’erano 1728 fra cui:

  • Cuoco
  • Domestica
  • Operaio manuale
  • Pittori
  • Aiuto cuoco
  • Operai per raccogliere frutta
  • Addetto montaggio mobili
  • Addetti alle scuderie

Quindi, come puoi vedere, tanti lavori e tante opportunità.

Purtroppo non posso dirti più di questo, perché non so quanti di questi lavori siano ancora disponibili, anzi sul primo sito avrei dovuto inserire il mio cv e registrarmi per vedere se ce ne fossero ancora. Mentre nel secondo sito c’era una lista dei lavori che avevano più candidati, fra cui quella per la raccolta di agrumi (ne aveva 463!). Però a volte succede che molti lavori non sono più disponibili, anche se sembra il contrario.

Ed ecco che arrivano le buone e le cattive notizie: quali vuoi per prime?

Leggi anche:
Come trovare un lavoro part time?

Ok…

Le brutte notizie

Secondo un recente articolo nell’ABCNews, c’è stato un incremento del 25% delle persone che cercano lavori agricoli per qualificarsi per l’anno successivo (visto), infatti se chiedete agli agricoltori come va la situazione lavorativa, ti risponderanno che vengono letteralmente inondati di richieste di lavoro.

Un sito su cui puoi andare per trovare questo tipo di lavoro è Harvest Trail, ma so che purtroppo in molti non pagano molto bene, anzi spesso lavori soltanto per mangiare e per guadagnarti quei tanto desiderati tre mesi che servono a prolungare il tuo visto.

Nello stesso sito però, sono state aggiunte alcune informazioni e un numero di telefono gratuito che chi sta cercando lavoro può chiamare, inoltre Jackie Jarvis (gestore del sito) ha aggiunto consigli utili in questi commenti.

Le belle notizie

Secondo un articolo pubblicato sul The Australian nell’agosto del 2013, sono diminuiti gli stranieri che vengono in Australia, ma non solo, anche nel Regno Unito, in cui si è registrata una perdita del 20%.

Conclusione

Da un lato i backpacker hanno inondato il mercato dell’agricoltura al fine di lavorare per prolungare il proprio visto, ma dall’altro ci sono molti altri lavori a cui candidarsi, i quali forse costituiscono la causa della diminuzione dei backpacker.

Quindi, la morale di tutto secondo me è: fare delle ricerche e dei sondaggi prima del viaggio e cercare un lavoro disponibile per quando arrivi, tenendo sempre bene a mente che avrai bisogno di – almeno – 20.000€ all’anno per sopravvivere.

Per raggiungere quella somma basta anche lavorare per sei mesi con un lavoro full-time o part-time per 20€ all’ora che non sono difficili da raggiungere, anche se conosco persone che lavorano per meno di 12€ all’ora.

Leggi anche:
Consigli su come trovare lavoro in Australia

Un’altra statistica mostra che i backpacker rimangono in media 78 notti in Australia: forse è dovuto al fatto che il denaro finisce prima del tempo? Ecco perché in questo articolo ho cercato di darti tutte le dritte possibili.

Non dimenticarti delle tasse!

Ovviamente, se hai lavorato con un visto WH, avrai una sorta di rimborso tasse, ne parleremo meglio in un altro articolo 😉 .

6 commenti

Cosa ne pensi?