Lavorare in Australia Studiare in Australia

Lavorare e studiare in Australia

Sappiamo bene quanto l’Australia sia un paese accogliente e una meta ambita da molti. Al loro arrivo, infatti, gli stranieri non solo trovano un ambiente friendly, ma anche delle opportunità di lavoro che propone il governo, soprattutto a quegli studenti che arrivano in Australia in cerca di una certa istruzione, per i quali è disponibile l’Australian student visa che permette loro di lavorare per 20 ore settimanali, mentre seguono un corso di studi (e per più ore quando il corso termina o c’è un break).

È per questo che gli studenti hanno il diritto di ottenere, da parte dell’immigrazione Australiana, un permesso legale per il lavoro, la cui procedura non è difficile. Sul rilascio del permesso, l’immigrazione australiana apre un ventaglio di soluzioni per ciò che riguarda i lavori part time, il che dà modo agli studenti stranieri di trovare una mansione in un batter d’occhio.

Settori come quello alberghiero, turistico, di vendita al dettaglio, amministrativo e di tutor/guida accademico sono quelli che attraggono maggiormente gli studenti e che permettono loro di potersi guadagnare quel gruzzoletto che li manterrà durante il soggiorno in Australia.

L’immigrazione australiana dunque, permette agli studenti stranieri di guadagnarsi da vivere lavorando in un ambiente cosmopolita mentre seguono dei corsi. Inoltre, gli studenti che possiedono il merito più alto hanno diritto a una retribuzione più alta: chi non vorrebbe guadagnare mentre studia qualcosa di cui è fortemente appassionato? Sono opportunità che bisogna prendere al volo.

Non sono solo le istituzioni private, ma anche le ONG locali ad aver bisogno di figure per scouting e stewarding per le quali viene richiesta la presenza di studenti stranieri: questi servizi di volontariato solitamente vengono rinnovati quotidianamente, quindi durano un giorno soltanto, pertanto cambiando sempre ambiente, i ragazzi sono più portati a conoscere meglio la cultura australiana, a farsi nuovi amici e molto altro ancora.

Leggi anche:
Informati sugli obblighi del tuo datore di lavoro

L’immigrazione australiana si assicura anche che i lavori part time abbiano un protocollo più snello da seguire e che i lavoratori vengano trattati con pari rispetto e dignità. Esiste un salario minimo giornaliero a cui ogni lavoratore ha diritto, per cui, qualora necessario, può opporsi alle ingiustizie che riceve e far sentire la propria voce, anche nel caso in cui non dovesse ricevere le ferie retribuite che gli spettano. Come puoi vedere, l’Australia è un ambiente in cui puoi trovare lavoro e in cui vieni tutelato, non solo dal tuo datore di lavoro, ma anche dal governo stesso, soprattutto se qualcosa non va per il verso giusto.

L’immigrazione australiana dà una mano agli studenti stranieri per trovare un lavoro part time pubblicando dei nuovi impieghi nella sezione “lavoro” o tra le news del sito governativo.

Con tutto questo prodigarsi da parte dell’Australia per gli stranieri, non mi stupisco che tutti lo descrivano come un paese figo!

Cosa ne pensi?