Trasferirsi in Australia

Guida per chi intende trasferirsi e chiedere un mutuo in Australia

trasferirsi in australia

Sembra quasi che non passi un giorno senza parlare di mutui e delle proprietà che crescono sempre di più in Australia.
Ogni mese, aspettiamo col fiato sospeso l’annuncio della Reserve Bank of Australia che comunica se il tasso della valuta, in base a come procede l’economia globale, cambi oppure no, ad esempio, fino a dicembre 2014 è rimasto del 2,5%, percentuale bassa e di convenienza per chi vuole affacciarsi nel mercato dell’immobiliare.

Le banche australiane vengono costantemente bombardate da domande riguardanti i requisiti da avere per poter chiedere un mutuo e molte persone erroneamente pensano che avere la proprietà di una casa sia dominio esclusivo dei cittadini australiani, ma, naturalmente, non è così.

Inoltre, vi sono differenze pressoché abissali fra le leggi australiane per chiedere un mutuo e quelle interne alla regione in cui si vive, quindi sarà meglio informarsi su tutto prima di buttarsi a capofitto su un’unica opzione.

Questa guida riuscirà a chiarirti le idee riguardo ciò che uno straniero dovrà fare per poter realizzare il proprio sogno di comprare una casa in Australia.

Chiedere un prestito con il visto 457

Chiedere un mutuo, anche se per un residente temporaneo potrebbe essere più complesso, è sicuramente fattibile, ma prima di mettere troppa carne al fuoco, è meglio dividere l’intero processo in dieci fasi.

1. Approvazione

Nella maggior parte dei casi, la prima cosa che dovrai avere è l’approvazione dal FIRB (Foreign Investment Review Board): se stai pensando di vivere in Australia o di investire in immobili, la FIRB dovrà necessariamente darti la sua benedizione, in modo da far sapere al governo che non sei un soggetto a rischio, il che è assolutamente comprensibile, dato che l’ultima cosa di cui le autorità hanno bisogno è una moltitudine di persone provenienti da tutto il mondo che non adempiono ai propri doveri non pagando il mutuo e causando così il collasso delle banche.

2. Fai le tue ricerche

Una volta stabilita la tua idoneità per acquistare una proprietà, assicurati di avere le idee chiare sul luogo in cui vorrai vivere e, anche se è probabile che a decidere saranno le circostanze, familiari o di lavoro, devi sapere che i prezzi variano drasticamente da zona a zona, ma ne parleremo meglio più tardi.

3. Hai abbastanza denaro?

Prima di presentare la tua domanda per il mutuo, dovrai definire lo stato delle tue finanze (discuteremo il rapporto prestito/valore) e, indipendentemente dalla somma che chiedi in prestito, dovrai sborsare comunque del denaro e coprire tutte le spese necessarie, pertanto, se non hai abbastanza fondi, le possibilità che la tua domanda per un mutuo venga accettata saranno pari a zero.

Leggi anche:
5 Buoni motivi che spingono molti ad innamorarsi dell'Australia

4. Perlustra il mercato dei mutui

Cercane uno per i residenti temporanei, perché non tutti i finanziatori sono disponibili a erogare mutui a chi ha una residenza temporanea e i vari tassi possono confermarlo. Tuttavia, dato che alcune banche offrono dei vantaggi a chi ha il visto 457, è sempre bene guardarsi intorno e valutare tutte le possibilità.

5. Fai la domanda

una volta trovata la migliore trattativa, puoi iniziare con la domanda inserendo appropriatamente tutti i dettagli approfonditi sulla tua situazione personale (il che vale per tutti i paesi del mondo) che saranno poi la causa dell’approvazione o del rifiuto della tua domanda.

6. Fai un’offerta

A questo punto, dato che avrai un’idea più che chiara del denaro da chiedere in prestito, potrai fare un’offerta sulle proprietà che ti interessano.

7. Conduci un’ispezione

Prima di portare a termine il tuo mutuo, dovrai assumere un esperto che andrà a ispezionare la proprietà che hai scelto; ora ogni nodo verrà al pettine e i tuoi dubbi spunteranno come funghi: con le cose minori, come alcuni scricchiolii del pavimento o un rubinetto che perde, potrai conviverci, ma se la casa dovesse avere altri problemi relativi alla struttura o alle infestazioni parassitarie, pensa seriamente di rivalutare la tua scelta.

8. Obblighi giuridici

Purtroppo dovrai lavorare con un mediatore immobiliare, non potrai evitarlo: comprare una casa è un grande impegno e finché non avrai messo tutti i puntini sulle i non potrai procedere.

9. Salda il conto

Il tuo legale dovrà occuparsi di sapere quando ti verranno consegnate le chiavi di casa e di assicurarsi che i tuoi fondi siano pronti per essere consegnati al venditore.

10. Vivi felice e contento

Ce l’hai fatta! Goditi la tua nuova dimora… Credi che sia ora di diventare australiano a tempo pieno adesso?

Risposte alle domande più frequenti

Se seguirai queste dieci fasi è difficile che sbaglierai qualcosa nel tuo percorso, a ogni modo ci sono altre informazioni che un residente permanente ha bisogno di sapere quando chiede un mutuo.

trasferirsi in australia

Qual è il massimo del rapporto prestito/valore che posso aspettarmi?

La risposta standard è 80%, ma non dare retta a chi ti dice che questo è il rapporto migliore che un possidente del visto 457 possa trovare, infatti, in base alle circostanze, puoi prendere un mutuo per qualsiasi cosa fino al 95% del valore della tua nuova casa e non avrai neanche bisogno di essere sposato o di avere dei parenti prossimi che vivono in Australia.

Leggi anche:
Spostarsi in Australia per avere migliori opportunità di lavoro

Finché potrai pagare il Lender’s Mortgage Insurance andrà bene, in quanto sarà quest’assicurazione che andrà a coprire il finanziatore nel momento in cui non sarai più capace di rispondere alle condizioni previste per il tuo mutuo.

Avrò un tasso peggiore rispetto ai cittadini australiani?

Dipende da dove chiedi il mutuo. Mentre molti finanziatori sono diffidenti per quanto riguarda i residenti temporanei, ce ne sono molti altri che, proprio per questo tipo di persone, dispongono di pacchetti speciali che potrebbero contenere anche un tasso minore rispetto a quello che molti australiani potrebbero trovare.

Il mio mutuo potrebbe essere invalidato e annullato se perdo il lavoro?

No: anche se perdere il lavoro è un durissimo colpo, non vuol dire che verrai cacciato dal continente. Se non riesci a coprire le spese del mutuo, sarai soggetto a espropriazione, come accade in ogni paese del mondo, tuttavia, se riuscirai a trovare un altro lavoro a tempo debito, non ti toglieranno la proprietà.

Comprare una proprietà mi farà avere più chance per la residenza permanente?

Anche se puoi dimostrare di sostenere le responsabilità relative a un mutuo, il Dipartimento dell’Immigrazione e della Cittadinanza non prenderà in considerazione la tua proprietà nel valutare la tua domanda per la residenza permanente.

Di quale importo forfettario ho bisogno per il mio deposito?

Questo dipende soprattutto dal valore della proprietà che intendi comprare, tuttavia dovrai assicurare e dimostrare di avere del denaro da parte qualora ci fosse bisogno di pagare altre commissioni: è uno dei motivi per cui molti mutui non vanno a buon fine.

Avrò un aiuto da parte del governo?

Iniziative come First Home Owners Grant sono soltanto per i cittadini australiani, quindi non potrai avvalertene, ma se hai una residenza permanente e compri una casa insieme a un loro partner, potrai usufruirne.

Come sarà il mercato immobiliare nel 2015?

Ora che sei completamente immerso nella domanda per un mutuo come residente australiano temporaneo, sarà meglio darti alcune informazioni sul ciò che sarà il mercato immobiliare nel 2015.

Ci sono molte voci che girano su quanto l’Australia sia un paese economicamente insostenibile in cui vivere, ma non è così e anche se il mercato immobiliare è una delle cose negative in merito, non è detto che la situazione non possa cambiare o che non sia già cambiata: il costo della vita dipende sempre dalla regione in cui si vive.

Ci sono numerosi fattori che contribuiscono alla fluttuazione dei prezzi, inclusi il cambiamento dell’aliquota di base, le variabili economiche, lo sviluppo del settore bancario e, forse anche più importante, la domanda.

Leggi anche:
Ormai è assodato: trasferirsi in Australia rende felici!

Incrementare l’offerta per incontrare la domanda

Dato che l’offerta delle proprietà cresce, le case diventeranno inevitabilmente più accessibili.
Melbourne e Sydney sono rinomate per essere le città più costose dell’Australia, il che è probabilmente dovuto alla loro popolarità e al fatto che la scelta delle abitazioni è molto vasta.

Tuttavia, l’Australia occidentale sembra raggiungere gli stessi livelli, in quanto è la zona in cui risiedono molti lavoratori “FIFI” (fly in, fly out) che guadagnano spesso grandi somme di denaro grazie al loro lavoro nelle miniere: con tutta questa ricchezza nella regione, città come Perth cominciano a vedere una rinascita che le rende anche più vivibili rispetto a prima.

La buona notizia è che le società edili stanno facendo l’impossibile per costruire più case e soddisfare la domanda. Un report pubblicato dall’Housing Industry Association nel Dicembre del 2014 mostra che l’Australia occidentale ha il mercato più attivo per ciò che riguarda la costruzione di case e altri immobili, a cui segue il Territorio del Nord, il New South Wales, il Victoria e l’Australia meridionale.

Dei miglioramenti sono stati registrati anche nel mercato del Queensland, quindi possiamo dire che nel complesso il mercato immobiliare sia in ottimo stato.

Un famoso economista, Geordan Murray ha affermato:

 

“L’Australia occidentale ha ancora una volta scalato le vette col più forte mercato immobiliare del paese, tanto da superare il Territorio del Nord e il New South Wales: i tre paesi più forti sono lontani anni luce da tutti gli altri.”

 

È questo il momento migliore per comprare una casa? Il 66% degli australiani pensa di sì.

Per molte persone, è impossibile fare una scelta quando si tratta del mercato immobiliare, in quanto si devono cogliere al volo le opportunità appena se ne ha l’occasione.

Anche se i prezzi delle case sono ostinatamente alti in tutto il continente e la paura della “correzione di mercato” è sempre in agguato, il tasso ridotto e la continua costruzione di immobili fa proprio pensare che questo sia il momento migliore per i residenti temporanei di comprare una casa.

Delle ricerche condotte nel novembre del 2014 hanno mostrato che sebbene il 68% degli australiani pensa che sarebbe meglio abbassare i prezzi, i 2/3 degli intervistati crede ancora che questo è il periodo migliore per fare acquisti.

Quindi, se sei in possesso del visto 457 e dei fondi necessari per comprare una tua casa in Australia, attivati e non mandare tutto all’aria!

Cosa ne pensi?