clima broome

Il clima a Broome

Broome ha un clima tropicale con afose e umide estati e caldi inverni: da ottobre ad aprile la temperatura media è di 33°, mentre gli inverni (giugno – agosto) sono miti con massime che sforano i 27°C a luglio. Le temperature notturne raramente scendono sotto i 5°C, in qualsiasi periodo dell’anno; le precipitazioni annuali hanno in media 532 millimetri, anche se capita che non piova neanche una goccia per mesi.

Da gennaio a marzo c’è la stagione più piovosa, mentre i cicloni tropicali arrivano da novembre ad aprile, ma in particolar modo nei mesi di gennaio e febbraio. Qui troverai alcune informazioni riguardanti clima, precipitazioni e attività che possono aiutarti a meglio pianificare la tua vacanza.

Il clima di Broome si divide principalmente in due stagioni, quella secca da maggio a ottobre e quella delle piogge da novembre ad aprile. Nella prima, le giornate sono calde e il cielo è limpido quasi ogni giorno e le temperatura vanno dai 20°C ai 30°C, il tasso di umidità è basso e le notti sono piacevoli.

In questo periodo dell’anno ci sono poche piogge e la terra è verde e rigogliosa, senza contare che le cascate danno il meglio di sé durante la stagione delle piogge. Il miglior periodo per visitare Broome va da metà giugno a metà agosto, momento in cui sono aperte tutte le strade e le attrazioni.

Nella stagione delle piogge, non ci sono precipitazioni regolari, ma ingenti scrosci d’acqua generalmente nel pomeriggio o a tarda sera; durante il giorno le temperature si aggirano intorno ai 30°C, ma il mese più caldo dell’anno è Novembre con un tasso di umidità molto alto sia di giorno che di notte.

Tra gennaio e marzo c’è la stagione dei monsoni che porta con sé cicloni, piogge, possibili inondazioni e delle tempeste che nonostante a volte siano causa di disagio, offrono spettacoli di luce meravigliosi.

In questa stagione il Kimberley si trasforma: i fiori selvatici sbocciano, così come la fauna, ma molte strade e alcune attrazioni rimangono chiuse. Tuttavia è possibile godere di un magnifico tramonto sull’Oceano Indiano, ammirare le candide spiagge e le acque turchesi di Cable Beach grazie a una passeggiata su un cammello.

Gli indigeni che vivono a Broome, gli Yuwuru, identificano sei stagioni diverse.

La prima è Mankala (dicembre – marzo) che offre spettacolari tramonti e giochi di luci grazie alle piogge; Marul (aprile) in cui cade meno pioggia, ma il clima è ancora afoso e umido e l’abbondante acqua presente nella zona permette alla natura di crescere più rapidamente.

Wirralbu (maggio) è caratterizzata da venti freschi e da gelate notturne che segnano l’inizio dell’inverno.

Barrgana (giugno – agosto) è la stagione delle piogge con le sue basse temperature, notti stellate e cielo limpido, invece durante la Wirlburu (settembre) le giornate iniziano a riscaldarsi, mentre le notti rimangono ancora piuttosto fresche e, quando un po’ di foschia inizia a formarsi sull’oceano, la regione diventa secca e arida.

Nella stagione Larja (ottobre) iniziano le piogge e le giornate sono molto calde e umide.

Per saperne di più, organizza un tour con una guida aborigena per conoscere al meglio la cultura e la storia di Broome e della regione del Kimberley.

 

Cosa ne pensi?