Lavorare in Australia

Auto-sponsorizzazione del visto 457

sponsorizzazioni australia

Una delle domande più frequenti che vengono fatte per quanto riguarda le sponsorizzazioni è, “è possibile auto sponsorizzarsi col visto 457?”, la risposta è SI’ ma bisogna indirizzarsi verso un consulente specifico (migration agent) che sappia come farlo.

Fare domanda per questo visto è più complesso delle alte procedure, ma con l’aiuto di un consulente competente, le cose diventeranno più semplici.

Come funziona?

L’idea che si trova dietro all’auto-sponsorizzazione del visto 457 è che puoi dapprima creare un tuo business per poi sponsorizzare te stesso come impiegato di quella stessa società.

Ad esempio, un muratore che ha accumulato una certa esperienza, può dare vita a un business chiamato ABC Bricks a Perth e poi sponsorizzarsi come muratore per il visto 457, che potrà richiedere in quanto idoneo per l’esperienza maturata.

Se la società riuscirà a procedere nel verso giusto, la stessa persona potrà assumere anche qualcun altro come apprendista o assistente e sebbene il business, tecnicamente, sia di sua proprietà, egli stesso verrà comunque considerato come entità a parte e stipendiato come dipendente.

L’auto-sponsorizzazione non è solo per gli operai

Ricorda che il visto 457 non è solo per i commercianti, infatti puoi creare un tuo business e poi sponsorizzarti in un ruolo come Consolidated Skilled Occupation List (CSOL), in questo modo la società risulterà ben impostata e tu sarai idoneo per il visto 457, lo stesso dicasi qualora fossi un manager e vorresti aprire un studio di consulenza a Melbourne o se fossi un fotografo e volessi aprire uno studio a Darwin.

Qualunque sia la tua occupazione o qualunque sia la tua idea di business, puoi con le giuste indicazioni riuscire davvero a renderti idoneo per la tua attività.

Leggi anche:
Informati sugli obblighi del tuo datore di lavoro

Cosa comporta?

Ci sono alcuni doveri da compiere e alcuni aspetti burocratici da portare a termine quando si fa richiesta per un visto di questo tipo, ecco perché è importante usufruire di un consulente specializzato che ha esperienza nel campo e che conosce tutte le procedure da fare.

Le fasi da seguire comprendono la creazione di una società, che in qualche modo possa incontrare i requisiti dell’ufficio immigrazione, la preparazione di un business plan, l’ideazione di un nome per la tua società e il riempimento del modulo della domanda per diventare uno Standard Business Sponsor, tutto per poi, infine, fare domanda per il visto 457.

Ci sono molti requisiti da soddisfare e se non saprai muoverti nel modo giusto, sarà facile cadere nell’errore.

Il visto iniziale ha validità di 12 mesi, quindi fai attenzione a segnarti la data di scadenza se poi hai intenzione di richiedere un altro visto.

Bada bene che non contrasti il 457, in ogni caso un consulente esperto potrà consigliarti senza problemi quale sarà la migliore cosa da fare per la tua situazione, proponendoti tutte le opzioni possibili.

E per il/la mio/a partner?

Se fai parte di una coppia di fatto, il/la tuo/a partner può essere incluso/a nel tuo visto 457, così da avere tutti i diritti per lavorare a tempo pieno come se fosse in possesso di un proprio visto 457.

Hai già un visto 457 e vuoi dar vita alla tua attività?

Se hai già un visto 457 e vuoi creare un business, l’auto-sponsorizzazione potrebbe essere una possibilità anche per te: se hai un socio o un dipendente, egli potrà creare un’attività per poi nominare la posizione che intendi ricoprire.

Leggi anche:
Top 10 dei lavori meglio retribuiti in Australia

In questo modo, una volta che il tuo business sarà uno sponsor approvato, la tua sponsorizzazione potrà essere trasferita alla compagnia del tuo socio.

L’auto-sponsorizzazione per il visto 457 è un’ottima opzione per i lavoratori stranieri che vogliono dar vita a un’attività in Australia, dove hanno intenzione di vivere permanentemente.

 

Cosa ne pensi?